Centro di endoscopia digestiva

Scarica
La carta dei Servizi

DAL 2018 NUOVA SALA ENDOSCOPICA CON STRUMENTAZIONE OLYMPUS IN ALTA DEFINIZIONE

L'endoscopia digestiva, specifica branca della gastroenterologia, consente di diagnosticare e trattare le principali patologie dell’apparato digerente. Rappresenta lo strumento più importante per la diagnosi precoce di neoplasie digestive. Caratteristica esclusiva dell’endoscopia, a differenza di altre tecniche di diagnostica  come la colonscopia “virtuale”, è quella di poter realizzare interventi operativi in regime ambulatoriale (con ridotto disturbo per il paziente). 

La colonscopia è una tecnica diagnostica che consente di individuare precocemente le lesioni a rischio (polipi e adenomi) e in molti casi di asportarle direttamente. Mediante la chirurgia endoscopia è infatti possibile asportare frammenti di tessuto (per biopsia) e determinate formazioni polipoidi (polipectomia).

L'esofagogastroduodenoscopia (comunemente conosciuta come gastroscopia) è una procedura che permette al medico endoscopista di indagare direttamente all'interno di esofago, duodeno e stomaco, individuando eventuali patologie.

La tecnica endoscopica è in grado di esplorare in modo dettagliato il tratto digestivo superiore (esofago, stomaco e primo tratto del duodeno) e il tratto digestivo inferiore (colon e leo). All’estremità degli endoscopi una microtelecamera  proietta l’immagine direttamente su uno schermo (videoendoscopia) in HD (alta definizione). In questo modo è possibile seguire l’esame del paziente direttamente sul monitor, registrarlo ed archiviare e stampare le immagini per un confronto nel tempo.

Nel nostro centro è possibile eseguire:

  • Esofagogastroduodenoscopia (EGDS) o gastroscopia
  • Colonscopia e polipectomia
  • Ileoscopia
  • Test per intolleranza al lattosio (campione bioptico prelevato dalla mucosa durante l'endoscopia)

La sedazione

Le indagini endoscopiche vengono effettuate in sedazione cosciente, che riduce notevolmente il disagio per il paziente e ne migliora la collaborazione. Per sedazione cosciente si intende quella sedazione per la quale il paziente è capace indipendentemente e continuamente di mantenere il controllo del respiro, rispondere agli stimoli tattili e cooperare ai comandi verbali, ottenendo la riduzione o la scomparsa dell’ansia. La nostra struttura dispone di un’area dedicata esclusivamente alle endoscopie, di un ambulatorio di gastroenterologia, di una recovery room per l’osservazione post trattamento e il riposo nonché di assistenza infermieristica qualificata. Le infermiere specializzate in endoscopia digestiva, rappresentano figure professionali preziose per il successo delle procedure più complesse e per la gestione dei pazienti. Tutte le procedure sono eseguite in un ambiente che offre le migliori condizioni di comfort. Il personale di sala endoscopica altamente specializzato, la sedazione  e il costante monitoraggio dei parametri vitali garantiscono un esame particolarmente accurato, in condizioni di massima sicurezza. La completa igiene e sterilità degli endoscopi sono garantite dall’utilizzo di appositi liquidi disinfettanti che distruggono batteri e virus.

Per la preparazione del paziente all’esame e per le controindicazioni all'esame è necessario contattare la segreteria del poliambulatorio.

Si raccomanda, in particolare, la necessità di essere accompagnati, poiché per l’esecuzione dell'esame è prevista una sedazione che controindica la guida dei veicoli e le attività lavorative che richiedano particolare concentrazione nelle ore successive l'indagine. L’utente prima dell’esecuzione dell’esame firma il consenso informato all’esame e il consenso alla sedazione (se richiesta) dopo  che il personale medico si sia accertato che l’utente abbia letto e ben compreso quanto descritto nella scheda informativa. Le donne in stato di gravidanza accertato o presunto che devono essere sottoposte a indagine endoscopica devono comunicarlo prima dell’esame al personale sanitario.

Il test per l'intolleranza al lattosio durante la gastroscopia

 

Si definisce “intolleranza al lattosio” l’insieme dei sintomi (dolore addominale e crampi, gonfiore e tensione intestinale, flautolenza, diarrea) che possono presentarsi per l’incapacità di digerire il lattosio, il principale zucchero contenuto nel latte, causata da una carenza di lattasi, l’enzima che scinde il lattosio in zuccheri semplici che vengono poi assorbiti dal tratto gastrointestinale

HAI ACUNI DI QUESTI SINTOMI CHE INSORGONO DOPO INGESTIONE DI LATTE, LATTICINI O ALTRI ALIMENTI CHE CONTENGONO LATTOSIO ?

Chiedi allo specialista di eseguire il test rapido da biopsia durante l'endoscopia. In pochi minuti avrai la risposta.